Categorie
Tutti gli articoli Vendere Casa

VENDITA DI UN IMMOBILE EREDITATO : TASSE DI SUCCESSIONE

Se stai ereditando un immobile un passaggio molto importante da verificare è il calcolo delle tasse di successione e delle imposte catastali ed ipotecarie.
In un precedente articolo abbiamo analizzato la dichiarazione di successione per cui, se hai bisogno di informazioni su questo argomento, ti segnalo questo articolo:
dichiarazione di successione


Parliamo delle tasse di successione focalizzandoci principalmente sull’aspetto relativo agli immobili.
Possiamo affermare che le imposte che dovremo pagare sono tre: successione, catastale ed ipotecaria.
Per imposta di successione dobbiamo prendere in considerazione l'eredità nel suo totale; quest'ultima potrà essere composta oltre che dagli immobili, da quote societarie, beni mobili, azioni, gioielli eccetera.
Da questo valore bisognerà sottrarre le passività del defunto e consideriamo come passività i debiti, le spese mediche sostenute negli ultimi sei mesi di vita e le spese funerarie.

COME VIENE CALCOLATO IL VALORE DEI BENI?

Per ogni categoria esiste un calcolo specifico e noi ci concentreremo esclusivamente sul calcolo del valore immobiliare.

Per il calcolo del valore immobiliare dovremo prendere in considerazione la rendita catastale, moltiplicare questo valore per 5 e successivamente per un coefficiente che varia in base alla categoria catastale. 

In questa tabella il valore del 5% è stato già calcolato per cui potrai moltiplicare la rendita catastale per il moltiplicatore indicato. 

Calcolo valore catastale

Categoria catastale

Moltiplicatore

A -> Abitazione principale (prima casa)Ad esclusione delle cat. A/1, A/7 e A/8.

115,5

A -> Seconda casa oppure casa di lusso

126

A/10 -> Uffici

63

B -> (Tutta la cat. B)

176,4

C/1 -> Negozi

42,84

C -> da C/2 a C/7

126

D -> Immobili con destinazione speciale

63

E -> Immobili con destinazione particolare

42,84

Terreni non edificabili (compresi i terreni agricoli)

112,5

Facciamo un semplice esempio su un immobile residenziale.
Prendiamo la rendita catastale e moltiplichiamola per il coefficiente 115,5; in questo caso abbiamo ottenuto il valore di 57.750 euro che sarà da considerare per il calcolo delle tasse di successione. Poi utilizzare lo stesso procedimento per gli altri immobili.

Attenzione! Non confondere il valore catastale con il reale valore di mercato. Questo calcolo viene sviluppato esclusivamente per un discorso fiscale per cui, per conoscere il reale valore di mercato, dovrai perseguire altre strade.

A QUANTO AMMONTA LA TASSA DI SUCCESSIONE

È variabile in base al grado di parentela e per il calcolo si usano delle percentuali specifiche, vediamole:

  • 4% per i parenti in linea retta (figli, nipoti, genitori, eccetera)
  • 6% per i fratelli e le sorelle
  • 6% per gli altri parenti
  • 8% per tutti gli altri soggetti


Probabilmente sai che in base alla categoria è possibile applicare una franchigia.
Per la prima categoria, ossia i parenti linea retta, la franchigia è di 1.000.000 di euro ed ognuno dei soggetti ereditanti potrà usufruirne.


Per valori superiori a questa cifra si applica la tassa successione al 4%.


Per ciò che concerne il secondo gruppo, parliamo in questo caso di fratelli e sorelle, la franchigia è di 100.000 € punto


Per tutti gli altri soggetti non sono previste franchigie.


Da quello che abbiamo enunciato avrei capito che la maggior parte dell'eredità non scontano alcuna tassa di successione perché i patrimoni ereditati, spesso, sono inferiori ad un 1.000.000 di euro.


Per completezza di informazione, anche se in questo articolo abbiamo desiderato parlare solo di immobili, ti segnalo che vi sono alcuni beni esenti dalla tassa di successione; ecco un rapido elenco:

  • titoli di Stato
  • aziende, anche quote, se i parenti in linea retta proseguono l'attività per almeno 5 anni
  •  TFR
  •  veicoli
  • Polizze vita


A QUANTO AMMONTANO LE IMPOSTE IPOTECARIE E CATASTALI NELLA SUCCESSIONE?

Il calcolo è molto semplice.
Si calcola sul valore catastale dell'immobile la percentuale del 2% quando parliamo di imposta ipotecaria e dell'1 percento per quanto riguarda la catastale.
Nel caso in cui la persona che eredita l'immobile decida di impiegarlo come prima casa si pagheranno queste imposte nella misura fissa di 200 € per ciascuna di esse.


Per quanto riguarda la tassa di successione e le imposte ipotecarie e catastali per gli immobili ereditati è tutto.
Se hai bisogno di altre informazioni riguardo questo specifico argomento ti segnalo questo link: dichiarazione successione 

STAI VENDENDO IL TUO IMMOBILE EREDITATO?

Noi di riCASAre abbiamo ideato un metodo di vendita che potrebbe interessarti.

Cerchi di Vendere il tuo Vecchio Appartamento?

Se vuoi valorizzare e vendere il tuo vecchio appartamento puoi contattarci compilando il form dei contatti, ti risponderemo nel più breve tempo possibile.
In alternativa puoi chiamarci al numero 0794812289 oppure mandarci un messaggio whatsapp dopo aver cliccato sul logo.

RCQUADRO INVESTMENTS SRL
Via Capitano Bellieni 5
07100-Sassari (SS)
Tel. 0794812289
info@ricasare.com

P.Iva 02394980904
Dati Societari

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2020-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *